Categorie

Più Venduti

logo
Come arredare una cucina in base a dimensioni e stili (idee e consigli)
23 Dec

Come arredare una cucina in base a dimensioni e stili (idee e consigli)

Quando pensate alla vostra casa, all’intimità del vostro focolare domestico, verso quale stanza vola il vostro pensiero? La cucina!
Inutile negarlo, la cucina è l’ambiente più frequentato, la stanza più vissuta e come tale merita un’attenzione particolare per scegliere l’arredo giusto.

Vi state chiedendo come arredare la vostra cucina?

Le idee e gli spunti a disposizione sono davvero tantissimi, ma a prescindere dal gusto, dalla tipologia di arredo e dalle dimensioni dell’ambiente, gli elementi fondamentali sono due:  abitabilità e confort!
Inutile realizzare una cucina bellissima che non sia comoda e a misura con lo stile di vita delle persone che la vivono.
Indubbiamente molto dipende dalle dimensioni della stanza e dal tipo di arredo che si ha in mente anche per gli altri ambienti, per evitare che la cucina poi risulti dissonante con il resto della casa.
Vediamo passo dopo passo i vari consigli per le migliori soluzioni.

Come arredare una cucina piccola

Avere a disposizione poco spazio non vieta di realizzare buone soluzioni di arredo che coniughino bene confort e design, basta prendere bene le misure!

Che si tratti di uno spazio lungo e stretto, di un angolo cottura aperto sul soggiorno o semplicemente di una stanza piccola, esistono numerose soluzioni, anche semplici e accessibili per realizzare un ambiente funzionale e bello.
Giochiamo d’astuzia, usiamo piccoli accorgimenti per dare più aria e più luce alla stanza, optiamo per colori chiari che a colpo d’occhio rendono la stanza più ariosa.

Un altro trucchetto da usare è quello di non occupare tutta l’altezza delle pareti, per non dare una sensazione di oppressione. Meglio optare per mobili bassi e alternare colonne, pensili e mensole. Avendo poco spazio sarebbe risolutivo dedicare un’intera parete per una cucina lineare (in un metro e mezzo di lunghezza è possibile avere a disposizione tutto quello che occorre), posizionando gli elettrodomestici sotto i vari ripiani di appoggio.
Una buonissima idea per ottenere più punti di appoggio è quella di dotarsi di un tagliere di legno a misura del lavello, da usare come piano d’appoggio quando non serve il lavandino.
Se si ha un open space sul soggiorno potrebbe essere una buona idea realizzare una mini isola che fungerà da piccolo separatore e anche da piano d’appoggio.

Se la stanza che hai a disposizione è stretta e lunga, opta per posizionare esternamente  tavolo e sedie e usa le pareti per i mobili, avendo cura di lasciare almeno un metro di larghezza fra un lato e l'altro, per aprire comodamente le ante. Potresti optare pure per usare un’unica parete con i mobili e l’altra con mensole e con un mini tavolo pieghevole, da aprire solo all’occorrenza.

Come arredare una cucina soggiorno

Molto spesso gli spazi dedicati alla cucina sono degli open space sul soggiorno e quindi gioca un ruolo fondamentale l’ordine e l’ottima organizzazione degli spazi, per non dare un’immagine disordinata e disomogenea, essendo “a vista”.
Bisogna, logicamente, scegliere un arredo in linea con lo stile del soggiorno, su cui “si affaccia”.
In questo caso un’intera parete sarà dedicata alla cucina e i mobili pensili dovranno essere organizzatissimi all’interno, per contenere tutto il pentolame, piatti e accessori ed evitare di avere utensili in vista che possono dare la sensazione di disordine. Elemento importantissimo in questo caso è la cappa, per aspirare al meglio gli odori e rendere l’ambiente abitabile al massimo.
Un divano, in questi casi, è un ottimo elemento separatore e si potrebbe scegliere di usare lo stesso colore sia per l’angolo cottura che per il divano, per dare un senso di omogeneità.
Anche un bancone da lavoro o un punto snack con sgabelli possono essere ottimi elementi divisori, giocando sempre con i colori per dare un senso di uniformità, ma anche di definizione degli spazi.

Come arredare una cucina moderna

Avendo a disposizione una stanza ampia o comunque abitabile è più semplice lasciar andare la fantasia e la creatività per realizzare la cucina dei sogni.
Scegliere uno stile moderno consente di poter usare materiali nuovi e un design funzionale e esteticamente impeccabile.

Innanzitutto, avendo spazio, sarà possibile realizzare un’isola con lavello (da appoggio o da incasso) e/o piano cottura, lasciando vari punti di appoggio sui mobili lungo la parete.

Se l’isola non corrisponde ai vostri gusti, potete scegliere di optare per un grande tavolo centrale o, se lo spazio consente, potete pensare ad una soluzione di cucina a elle o una cucina a U, con elettrodomestici e frigorifero inclusi, un piano centrale come appoggio e poi un tavolo grande, scandendo così gli spazi armoniosamente e avendo a disposizione numerosi piani di appoggio e tanti mobili per organizzare al meglio tutto.

Cucina moderna significa anche sperimentazione di nuovi materiali che dipendono molto anche dallo stile che preferite. Non solo il legno ma anche marmo, cemento o resina, bisogna solo scegliere bene il tocco che si vuol dare.
Integrare il tutto con la tecnologia rende la cucina non solo moderna ma anche molto funzionale e ovviamente non bisogna dimenticare il grande ruolo che giocano la luce e i colori.

Cucina shabby chic, classica o rustica

Tutte queste indicazioni relative alla gestione dello spazio hanno valore estendibile anche a chi desidera realizzare una cucina in stile shabby chic, classico o rustico perchè la differenza la fa il design, i colori e il materiale usato.

Quali colori scegliere?

In linea di massima optare per colori opachi per le pareti consente di mettere in risalto i colori dei mobili, quindi sono adatti per mobili in colori vivaci e forti.

Se si scelgono mobili più semplici con colori sobri, si può osare per le pareti scegliendo colori più brillanti.
Per la zona di cottura, se non è ad isola bisogna scegliere piastrelle in coordinato con il colore delle pareti, in ceramica, a mosaico, fondo unico, paraschizzi, maiolica, in stile shabby chic o provenzale….dipende dal gusto, basta che siano ben coordinate cromaticamente con il resto.
Il colore delle pareti rivoluziona l’intera stanza e aiuta a definire lo stile dell’arredo di tutto l’ambiente, quindi va scelto con cura e abbinato anche al tipo di pavimento presente. Ovviamente in cucina bisogna badare anche e soprattutto all’igiene e alla semplicità di tenere tutto pulito, quindi sono da escludere le moquette o pavimenti rivestiti in qualsiasi tipo di tessuto, mentre sono indicati il legno, la pietra, il marmo o il cemento spatolato.

Quali materiali scegliere?

Facciamo una veloce carrellata dei materiali più in voga.

L’acciaio inox è usato prevalentemente per le cucine professionali essendo molto resistente al calore, igienico e facile da pulire.
Un materiale altrettanto semplice da pulire e anche molto resistente alle abrasioni è il quarzo composito e se si desidera un materiale resistente al caldo e all’umidità si può optare anche per l’ecocemento.
La pietra lavica sta diventando una soluzione molto usata, in quanto si presenta come piastrelle decorate molto eleganti e particolari ed è l’ideale per realizzare un piano molto solido, resistente al calore e molto funzionale.

Dulcis in fundo….il piano cottura! Impossibile non dar importanza a questa scelta!

Quale piano cottura scegliere?

L’ultima novità in tema di piani cottura è quello a induzione che funziona creando un campo magnetico che genera calore direttamente dalla pentola al cibo riducendo moltissimo i tempi di cottura. Attenzione però, bisogna usare solo pentole con fondo ferroso e piatto, non in rame o alluminio.

Una soluzione abbastanza comoda ed economica è il piano elettrico tradizionale che non necessita dell’allaccio al gas e conferisce un design particolare a tutto l’ambiente. Il piano cottura elettrico in vetroceramica è una variante di quest’ultimo ed è facile da pulire e molto moderno come design.
Il tradizionale piano di cottura a gas resta comunque ancora il più usato in Italia in quanto può essere usato con molti tipi di pentole, è abbastanza semplice pulirlo e i consumi sono gestibili. Anche in termini di sicurezza sono stati fatti passi da gigante.

Che vogliate realizzare una cucina moderna o classica, abbiate poco spazio o invece una stanza grande a disposizione, le idee non mancano e le soluzioni sono tutte a portata di mano.
Su webmarketpoint.it potrete trovare tutto quello che fa per voi, a portata di click, per vivere meglio la casa!